Il Parco ha sempre contribuito all’attività di manutenzione ordinaria e straordinaria del territorio.

Il Parco si occupa prevalentemente del recupero e della conservazione ambientale, della lotta alle specie infestanti, della rete sentieristica e del miglioramento della segnaletica.

La manutenzione ordinaria di alcuni sentieri è gestita tramite convenzioni con i gruppi volontari di Protezione Civile, i lavori piu’ specificatamente legati al miglioramento ambientale e naturalistico sono affidati, tramite appalti, a professionisti e ditte private.

19/05/2022 – INTERVENTI DI SISTEMAZIONE E MIGLIORAMENTO DELLA FRUIBILITÀ AREA UMIDA BOSCONE DI ORNAGO

Il Boscone di Ornago è uno dei punti di attrazione del nostro Parco, ma forse pochi sono a conoscenza dell’area umida attrezzata realizzata dal Parco del Rio Vallone ed ora in gestione al Parco Agricolo Nord Est.

Nei primi mesi del 2022 sono stati realizzati degli interventi per migliorare la fruibilità di quest’area, tra cui l’apertura di un sentiero più evidente, che mette in comunicazione diretta l’area umida con il sentiero principale del Boscone, la sistemazione di una passerella danneggiata lungo il sentiero, il riposizionamento dei cartelli comportamentali e divulgativi, l’eliminazione della vecchia passerella ormai ammalorata e collegata alla strada con un accesso pericoloso, la sostituzione della staccionata e dei tavoli e la sistemazione della bacheca, che in tempi brevi verrà dotata di un nuovo pannello divulgativo.

Per la prossima pausa durante il trekking, per un momento di pace per studiare, o semplicemente per ricaricarsi con la Natura l’area umida di Ornago vi aspetta. Ingresso da via Roncello, Ornago.


14/06/2022 – LOG PYRAMID

La presenza di legno morto è un elemento fondamentale per il mantenimento di specie animali che se ne nutrono o trovano rifugio all’interno di esso, contribuendo ad incrementare la biodiversità.

Nell’area oggetto di miglioramento forestale del cantiere ex TEEM, tra Caponago e Pessano con Bornago, sono stati realizzati degli impianti forestali per ricreare nuovi boschi costituiti da specie forestali autoctone.

Nell’area erano presenti ANCHE piante di robinie deperienti: le robinie sono state tagliate per prevenire schianti imprevisti, oltre che per contenere la presenza di questa specie esotica. Il legno di robinia è stato riutilizzato per la creazione di due Log Pyramid: strutture realizzate con porzioni di tronco con legno vivo e degradato che consente di ricreare il substrato ideale per ospitare insetti saproxilici (specie che svolgono una parte del ciclo vitale all’interno del legno morto), come ad esempio il Cervo volante (Lucanus cervus), e favorire la presenza di uccelli insettivori come i picchi. Con questo intervento è possibile garantire la presenza di legno morto, scongiurando il pericolo di piante morte in piedi a rischio di schianto.

(foto di Studio F.A. Natura)

30/03/2022 – MIGLIORAMENTO DEGLI HABITAT PER LA CHIROTTEROFAUNA

I Chirotteri (pipistrelli) costituiscono un gruppo zoologico estremamente sensibile a molti fattori antropici, in particolare l’abuso di pesticidi in agricoltura (hanno dieta fondamentalmente insettivora) e l’alterazione degli ambienti in cui si alimentano e dei siti di rifugio che utilizzano durante il giorno, nel periodo annuale di letargo o durante lo svolgimento delle le diverse fasi del ciclo riproduttivo (siti di swarming o nursery).

La disponibilità e la qualità delle cavità in cui trovare rifugio possono influenzare la sopravvivenza e il successo riproduttivo dei Chirotteri. Le specie forestali utilizzano cavità negli alberi scavate da altre specie animali (prevalentemente Uccelli Piciformi, come i picchi) o cavità dovute al naturale deperimento degli esemplari arborei.

La riduzione del numero di alberi vetusti dovuta alla deforestazione o alla gestione forestale finalizzata alla produzione di legname è uno dei fenomeni che negli ultimi secoli ha influito negativamente sullo stato di conservazione di molte specie di Chirotteri con ecologia strettamente forestale. Per informazioni sulle popolazioni di pipistrelli nel Parco si rimanda alla pagina degli studi e delle pubblicazioni.

Il Parco Agricolo Nord Est ha partecipato al bando, finanziato da Regione Lombardia ed Unione Europea tramite lo strumento LIFE, per interventi previsti nelle azioni concrete del progetto europeo LIFE14IPE/IT/018 GESTIRE 2020, ed ha vinto una sovvenzione per il progetto “MIGLIORAMENTO DEGLI HABITAT PER LA CHIROTTEROFAUNA”,

Il progetto prevede la realizzazione di interventi volti al miglioramento degli habitat forestali per la chirottero fauna. I boschi oggetto di intervento sono caratterizzati dalla scarsa presenza di alberi vetusti e dalla giovane età della componente arborea. Tutti gli interventi sono stati effettuati su alberi già morti o deperienti o su individui di specie arboree aliene invasive. Le foto si riferiscono ai rifugi realizzati nei Comuni di Basiano, Bellusco, Cavenago B.za, Ornago, Carnate, Usmate Velate.

Gli interventi perseguono gli obiettivi di conservazione e tutela degli habitat dei chirotteri che si pone il “Piano d’azione per i chirotteri in Lombardia”, in pieno accordo con gli obiettivi di Life Gestire 2020.

Un pipistrello disturbato durante dei lavori sulle piante viene ricondotto ad un rifugio sicuro. Filmato di archivio.
Rifugio per pipistrelli a lavori completati.

09/03/2022 – LAVORI IN CORSO NEL PARCO

La stagione invernale, per effetto anche del lungo periodo di bel tempo, ha permesso l’affidamento, l’avvio e la conclusione di una gran quantità di lavori nel Parco.

Sono stati appaltati 11 opere pubbliche per un controvalore di circa € 440.000, finanziati in parte da fondi comunali (Basiano, Masate, Sulbiate, Pessano c/Bornago, Caponago, Vimercate), in parte con fondi Regionali (Ronco Briantino, Carnate, Usmate Velate, Ornago, Cavenago B.za) e in parte con fondi Fondazione Cariplo sul progetto Natura Vagante (Cavenago di Brianza)

INTERVENTI MIRATI AL MIGLIORAMENTO DEGLI HABITAT DI TRITURUS CARNIFEX NEL PLIS P.A.N.E.Ronco Briantino, Carnate € 15.000,00 
INTERVENTO DI ERADICAZIONE DI PERSICARIA FILIFORMIS LUNGO I SENTIERI ALL’INTERNO DEL PARCO AGRICOLO NORD EST IN COMUNE DI CARNATECarnate € 38.279,81
MIGLIORAMENTO DEGLI HABITAT PER LA CHIROTTEROFAUNA ALL’INTERNO DEL PARCO AGRICOLO NORD ESTUsmate Velate, Ornago, Cavenago B.za € 24.835,37 
INTERVENTI DI SISTEMAZIONE E MIGLIORAMENTO DELLA FRUIBILITÀ: AREE UMIDE
BOSCONE DI ORNAGO E CASTAGNETO DI BERNAREGGIO
Ornago, Bernareggio€ 15.683.62
SISTEMAZIONI IDRAULICO FORESTALI DEL RIO VALLETTA IN COMUNE DI USMATE VELATE (MB)Usmate Velate€ 39.560,74 
CONVENZIONE CON IL COMUNE DI BASIANO RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE DELLE AREE BOSCATE DI VIA CARAVAGGIO E VIA VIRGILIOBasiano€ 13.562,00 
CONVENZIONE CON IL COMUNE DI MASATE RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE SULL’AREA VERDE DI PROPRIETÀ COMUNALE FRA VIA DANTE E IL CORSO D’ACQUA VALLETTAMasate€ 12.808,90 
MIGLIORAMENTO DEGLI HABITAT PER LA CHIROTTEROFAUNA NEL COMUNE DI BASIANOBasiano  € 25.000,00 
CURE COLTURALI AI RIMBOSCHIMENTI SU AREA EX TEEM NEI COMUNI DI CAPONAGO E PESSANO C/BORNAGOPessano c/Bornago, Caponago€ 83.939,00 
NATURA VAGANTE – MIGLIORAMENTO ECOLOGICO SU AREE PRATIVE EX DISCARICA DI CAVENAGO (MB)Cavenago Brianza€ 30.530,91
LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE DI TRACCIATO AGRICOLO E FRUITIVO ESISTENTE NEI COMUNI DI SULBIATE (MB) E VIMERCATE (MB)Sulbiate, Vimercate  € 145.000,00
Nuovi habitat per il tritone crestato tra Carnate e ronco Briantino (foto di Paolo Rovelli)

Sono già pronti ulteriori progetti, attualmente in fase di approvazione presso i vari enti competenti per ulteriori € 247.000, verosimilmente questi lavori verranno sviluppati nell’estate laddove tecnicamente possibile o nell’inverno 2022/2023

LAVORI DI CONSERVAZIONE E MANUTENZIONE DELLE FOPPE E REALIZZAZIONE DI UN SISTEMA DI CANALI PER LA SALVAGUARDIA DI TRITURUS CARNIFEX NEL COMUNE DI MASATEMasate€ 14.918,42 
RIQUALIFICAZIONE DELL’AREA UMIDA SITA NELL’OASI BOSCO VILLORESI NEL COMUNE DI CARUGATE A FAVORE DI TRITURUS CARNIFEXCarugate€ 14.869,48 
NATURA VAGANTE – MIGLIORAMENTO ECOLOGICO DI AREEAGRICOLE LUNGO RIO VALLONEBellusco€ 67.103,90 
MANUTENZIONE STRAORDINARIA DI FILARE DI ALBERI COMPRESO NELL’AREA CTL3 NEL COMUNE DI CARNATECarnate€ 55.000,00 
NATURA VAGANTE – Area Sanatorio OrnagoOsnago€ 40.600,00 
Interventi a Masate per incrementare le aree umide per gli anfibi – elaborazione di Dr. Agr. Francesca Oggionni